La nostra storia

L’Aurora società cooperativa sociale – Onlus”, cooperativa di tipo “A”, è di recente costituzione (10 novembre 2010), ma raccoglie in sé l’esperienza di più di trent’anni di interventi sociali a favore di donne in gravi difficoltà: ragazze senza sostegno famigliare , mamme sole in difficoltà con bimbi, donne con problemi psichici. Infatti, la cooperativa è nata dall’iniziativa di tre enti di volontariato tutti impegnati in questo campo (L’Ancora – il C.I.R.S. di GE.- La Tenda), che insieme ai propri dipendenti, educatori professionali, hanno voluto dar vita ad un nuovo Ente per consolidare la struttura giuridica e l’organizzazione dei servizi svolti in collaborazione con il Comune di Genova e garantirne la continuità.

 

Tutte e tre le associazioni hanno avuto sempre come finalità il reinserimento sociale delle persone assistite:

Associazione CIRS GE
Presente a Genova dal 1956, operando nel campo della prostituzione, del disagio sociale grave, dell’immigrazione, dei disturbi psichici e psichiatrici.

Associazione La Tenda
Costituita nel 1987, per continuare l’attività assistenziale della Pia Unione S.ta Caterina da Genova, dedicandosi al sostegno di ragazze appena maggiorenni in situazione di grave disagio sociale e all’accoglienza di terzomondiali sfuggite alla tratta.

Associazione L’Ancora
Nata nel 2000, offrendo accoglienza residenziale e interventi diurni di formazione e sostegno a nuclei mamme con bimbi.

Nella cooperativa è pertanto confluito tutto il patrimonio di esperienza delle tre associazioni, che ne sono soci persone giuridiche; la continuità dell’indirizzo educativo è garantita anche dalla presenza degli stessi educatori che già operavano nei diversi servizi.

 

La cooperativa intende continuare anche nella politica di collaborazione con gli Enti pubblici, che vogliono utilizzare i suoi servizi, ma auspicando che si concretizzi anche quel livello di coprogettazione previsto dalla L.328/2000 che darebbe autenticità alla “sussidiarietà orizzontale”introdotta dalla legge ma non ancora compiutamente vissuta. Peraltro la cooperativa, a partire dai bisogni esistenti sul territorio che non trovano risposta nella attuale organizzazione dei servizi pubblici alla persona, prevede di estendere l’offerta dei suoi interventi socio educativi anche   ai privati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.