Servizi diurni e residenziali: modalità di Accesso

Ai  nostri Servizi si accede :

– su invio degli Enti Pubblici

– a trattativa privata

Nella nostra esperienza più recente anche alcuni Comuni del Centro-Nord Italia  (Ventimiglia, Massa, Pieve Ligure, La Spezia, Milano, Vado Ligure, Rapallo, Viareggio) si sono avvalsi dei nostri Servizi contattandoci direttamente. La Cooperativa è interessata ad ampliare questa esperienza.

Per ogni Servizio residenziale è predisposta una “scheda di segnalazione”, che si può scaricare dalla sezione “Documenti”. Il referente/coordinatore del Servizio riceve la richiesta ed avvia il percorso di inserimento. come previsto specificamente per la Struttura.

Iter di inserimento per le strutture residenziali

Ha come obiettivi la condivisione responsabile da parte dell’ospite eventuale del progetto concordato con il Servizio  inviante e la sua adesione consapevole alle regole di convivenza e all’organizzazione dell’alloggio.

Detto iter si articola in alcuni punti: un primo incontro di approfondimento delle problematiche della donna con gli operatori che hanno segnalato il caso a cui fa seguito un incontro  di conoscenza della donna, sempre presso il Servizio pubblico, presenti l’assistente sociale di riferimento e l’ operatore della eventuale struttura di provenienza; un incontro con l’ équipe della struttura, per permettere la conoscenza  reciproca tra la possibile ospite e i suoi futuri educatori seguito da altri due o tre incontri fra la donna e i singoli educatori; l’accompagnamento in alloggio, per prendere visione della nuova sistemazione e per incontrare le altre ospiti, preferibilmente in un momento programmato di convivialità (pranzo o cena). Al termine di questo iter, se viene confermata l’adesione al progetto, la donna viene accompagnata da un operatore della struttura nel trasferimento presso l’alloggio.

La sottoscrizione del contratto/patto educativo tra la donna, il Servizio inviante e l’Alloggio, avviene dopo la conclusione di tale iter e sancisce l’avvio del percorso. Nello stesso momento l’ospite sottoscrive il “regolamento della Casa” (i “regolamenti “dei diversi Alloggi  si possono scaricare dalla sezione “documenti)

Per le richieste di inserimento ricevute in assenza di posti disponibili, viene fatta una programmazione e definita una “lista d’attesa”.
Ulteriori dettagli sono rilevabili servizio per servizio nella sezione ad esso dedicata, sotto la voce “iter di inserimento o presa in carico”.

Per i servizi di Sostegno psicologico ed Counseling gli interessati possono contattare i referenti ai numeri indicati alle pagine dedicate (vedi).

I Servizi educativi diurni in cui siamo impegnati –  Centro Servizi per la Famiglia del Comune di Genova in Media Valbisagno e Centro est  e  Siaf,  rivolto agli adulti – attualmente prevedono l’accesso esclusivamente su segnalazione degli operatori degli Ambiti territoriali sociali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − tredici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.